Il contributo soggettivo obbligatorio dovuto annualmente da ogni iscritto è pari al 14% del reddito netto professionale (al netto delle spese ma al lordo della ritenuta d’acconto) da lavoro autonomo conseguito nell’anno 2015 e risultante dalla relativa dichiarazione dei redditi. Per i redditi conseguiti nell’anno 2016 l’aliquota applicata sarà invece pari al 15%.

Rimane invariata invece l’aliquota del 4% relativa al contributo integrativo.

Sarà in ogni caso dovuto un contributo soggettivo minimo pari, per l’anno in corso, ad euro 1.390,00 annui.

Il contributo soggettivo minimo è frazionabile in tanti dodicesimi del suo importo quanti sono i mesi di effettiva iscrizione all’Ente; rimane invariato l’obbligo di versare il contributo in percentuale sul reddito prodotto.

L’importo del contributo soggettivo versato è deducibile ai fini IRPEF.